Domande frequenti

Avere una domanda?

Sfoglia le categorie di FAQ qui sotto. Se non riesci a trovare quello che stai cercando, utilizza il modulo sottostante.

Qual è la differenza tra MBL e ABL?

ABL = carico di rottura medio. MBL = carico di rottura minimo 

La media è solo quella, la media dei risultati dei test o la forza prevista. Il minimo è un valore calcolato, generalmente lavoriamo in linea con lo standard di Cordage Institute 1500 che mette il MBL a 2 deviazioni standard al di sotto dell'ABL. Lo standard CI dice test 5 campioni e fai le matematiche. Questo non tiene conto delle variazioni tra i lotti. A Marlow usiamo lo standard CI, ma in più per mesi e anni accumuliamo ulteriori test di molti lotti diversi. Ogni tanto esamineremo i dati per verificare che i nostri numeri citati restino esatti. 
Le statistiche mostrano che circa 1 su 40 test cadrà sotto il MBL.

Qual è la SWL e la WLL?

SWL = carico di lavoro sicuro. WLL = limite di carico di lavoro

SWL e WLL sono spesso utilizzati in modo intercambiabile, tuttavia c'è una differenza. Tutti gli standard attuali (BS EN ISO ecc.) Specificano un WLL che viene calcolato applicando un coefficiente di utilizzo al MBL del prodotto. Ad esempio, le sollecitazioni di sollevamento in EN 1492-4 hanno un coefficiente di utilizzo di 7 in modo da ottenere il WLL il MBL (x 0.9 per il giunto se appropriato) è diviso per 7. EG una corda con MBL di 5000 kg (unspliced) farà Una fionda con WLL di 643kg. (5000x0.9) / 7.

Il coefficiente di utilizzazione è spesso definito come "fattore di sicurezza" anche se non sono utilizzati standard o documenti ufficiali. È responsabilità del costruttore di specificare la WLL. Il WLL è il carico massimo che può essere applicato ad una fune in uso, normalmente questa cifra si riferisce ad un carico verticale (verticale) in condizioni normali. Questo non è necessariamente il carico massimo in un'applicazione specifica. Ad esempio se si utilizza una fune in condizioni diverse, in una configurazione diversa con altri componenti nominali, ecc., Potrebbe essere opportuno disattivare la WLL. Questa figura de-rated è spesso definita come il 'carico di lavoro sicuro' (SWL). 

È responsabilità di una "persona competente" per specificare il SWL in uso. Poiché la WLL e la SWL sono normalmente le stesse vengono utilizzate spesso in modo intercambiabile, questo non è strettamente corretto. Purtroppo le industrie differenti utilizzano diversi coefficienti di utilizzazione. Poiché molte delle nostre funi vengono utilizzate in più applicazioni, non è sempre pratico contrassegnarle con una WLL. Per esempio, le funi Dyneema Winch vengono utilizzate con i coefficienti che vanno da 2: 1 o 3.5: 1 per il traino e 5: 1, 7: 1 o addirittura 10: 1 per il sollevamento, per diverse applicazioni. Allo stesso modo si può usare una bobina di Doublebraid per eseguire la fune di sollevamento da un arborista o da fogli di un marinaio. 

Per questo motivo noi (Marlow) non consigliamo normalmente una WLL per le nostre funi, poiché spesso non sappiamo quale applicazione verrà utilizzata. Se ci viene chiesto un WLL e non è fornita alcuna altra informazione, utilizziamo un coefficiente di utilizzo di 7 in linea con gli standard attuali per il sollevamento.

Quanto dura la mia corda fuori dalle porte?

La relativa resistenza UV delle fibre che fanno corda è ben nota. Tuttavia queste informazioni si riferiscono al filato NON la corda, una corda sarà sempre durata più lunga del filato perché solo le fibre esterne sono esposte alla piena intensità UV. Ciò significa che le corde più grandi durano più a lungo anche se sono la stessa costruzione e materiale, vale a dire 20mm Marlowbraid durerà più di 10mm Marlowbraid.

La quantità di UV una corda sarà esposta a variano notevolmente a seconda della posizione geografica e anche l'orientamento al sole! Ancora questo significa che non possiamo prevedere la vita di una corda specifica. Generalmente la resistenza UV di UHMPE e poliestere è buona, il nylon è ok e PP e gli aramidi sono poveri. PBO deve essere tenuto al buio per mantenere la sua forza! 

Qual è il vantaggio delle funi di rivestimento in PU?

Ci sono un certo numero di vantaggi per le funi di rivestimento in PU, in particolare corde UHMPE.

  • Handling; the PU binds the yarn filaments together making them much less prone to being snagged, this also makes the rope stiffer and easier to splice.
  • Abrasion resistance; the PU provides a thin protective layer over the surface of the filaments this adds to the abrasion resistance, the increase in stiffness and the reduction in filament snags also improves durability.
  • Colour; UHMPE cannot be post melt dyed due to the low surface energy of the polymer, currently is isn’t available melt dyed ether. PU coating provides a means to colour ropes by applying a coating containing a pigment.
  • UV resistance; PU coating can increase UV resistance.

Sono disponibili diversi tipi di PU che possono essere utilizzati per ottimizzare le proprietà specifiche come la resistenza all'abrasione, la rigidità, l'affaticamento ecc. Il Marlow "Amourcoat" standard è PU selezionato per fornire la migliore combinazione di queste proprietà per la maggior parte delle nostre funi .

Quali rivestimenti sono disponibili e quali sono le ragioni per usarle?

Marlow dispone di una gamma di rivestimenti in fibra e funi:
  • ArmourCoat; (see PU Coating) this is the ‘standard’ coating applied to Dyneema rope, it improves abrasion resistance, binds the filaments together, increases friction and carries colour. This coating can also be applied to other fibres such as polyester (Raptor and Arb12).
  • GripCoat; this is a ‘self healing’ PU that remains slightly tacky. This is used to reduce sheath movement in some ropes used on winches, the self healing nature may also offer benefits with respect to reducing contamination.
  • SlickCoat; this is a lubricating coating that reduces fibre friction and increases flex fatigue resistance.
  • EnduraCoat; this s a very high performing and premium polyurethane emulsion that significantly increases abrasion resistance whilst maintaining a high coefficient of friction.
  • DriCoat; a hydrophobic coating that repels water to reduce the water uptake of the rope and help minimise weight and the adverse affect of water on the rope (mainly nylon ropes). 
  • XBO; this is a coating applied to Dyneema by DSM at filament level that improves flex fatigue performance.
  • Marine finish; this is a lubricating coating applied to Nylon or Polyester fibres to improve fatigue performance in a marine environment.

La mia corda sarà danneggiata dalle sostanze chimiche?

E 'molto difficile essere sicuro al 100% che una sostanza chimica non danneggia una corda e quindi è raro che possiamo offrire una risposta precisa. La cosa più sicura da fare è normalmente fare una prova dove un campione di corda è esposto all'ambiente di lavoro proposto poi testato.  

In generale le funi di polipropilene e polietilene (compreso UHMPE) sono molto resistenti alla maggior parte delle sostanze chimiche, il nylon viene attaccato da acidi forti, il poliestere viene attaccato da forti alcalini. 

Qual è il rapporto D: d e quale rapporto D: d devo utilizzare?

D: d è il rapporto tra il diametro della cima (D) e il diametro della corda (d)

Di solito consigliamo un rapporto D: d di 8: 1 per la maggior parte delle corde, incluso Dyneema - ad esempio una corda da 8 mm dovrebbe essere usata su una cricchetta con un diametro minimo di 64 mm. 

Le corde aramidiche soffrono di stanchezza di compressione; sono necessari rapporti di dimensioni maggiori; 20: 1 è tipico per questo tipo di corda.  

La figura di 8: 1 è un compromesso tra ciò che è bene per la corda e ciò che è pratico. La prova su D12 in una condizione statica ha mostrato che sopra la tacca 5: 1 la puleggia non è un punto di debolezza nel sistema, poichè si va più piccolo di questo alcuni dei campioni si romperanno sulla ruota piuttosto che nella fessura. Mentre si va di meno di 3: 1 tutti i campioni si rompono sulla ruota e qualsiasi più piccolo di questo dimostra una significativa perdita di forza.

Tuttavia l'intero quadro è più complicato di quello visto che il tasso di fatica flessibile è influenzato dal diametro della ruota, più grosse cinghie e la corda dura più a lungo. L'affaticamento di flessione è influenzato anche dal carico, dalla velocità, dalla dimensione della corda, dalla quantità di involucro, dalla costruzione della corda, dai rivestimenti in fibra, dalla temperatura ambientale, bagnata o asciutta, ecc. La combinazione di tutti questi fattori rende quasi impossibile accuratamente Predire la durata della stanchezza e quindi non pratico isolare il diametro delle ruote da tutti questi altri fattori. Tuttavia, le linee guida sopra riportate sono una buona norma.

Per saperne di più sulla fatica flex nel nostro recente articolo sul tema

Che cos'è la fatica flessibile e quanto tempo la mia corda dura?

Quando una corda è flessa la forza sarà ridotta nel tempo. Ci sono diverse cause di questo tipo: 

  • Abrasione di fibre; Dove le fibre della corda si strofinano l'una sull'altra mentre la corda si piega.
  • Stanchezza di compressione (aramidi); Dove le fibre all'interno di una curva entrano in compressione e formano forme, i aramidi sono particolarmente suscettibili a questo.
  • Creep differenziale; Dove le fibre all'esterno di una curva sono sotto carico superiore e creep più che le fibre all'interno.
  • Degrado termico; In casi estremi la corda si riscalda quando piegata ripetutamente, ciò può causare danni alle fibre, UHMPE in grandi dimensioni è particolarmente suscettibile a questo. 

La vita di una corda quando è ripetutamente piegata è eccezionalmente difficile da prevedere a causa dell'interazione di un gran numero di variabili che possono tutti avere un effetto significativo sulla fatica. Queste variabili includono:

  • Materiale della corda: le fibre diverse e le fibre hanno anche diverse resistenze alla fatica e sono influenzate da meccanismi diversi.
  • Costruzione della corda: Alcune costruzioni sono più resistenti alla fatica, poi altre, per esempio le funi a 3 cordoni hanno meno incollature di fibre e sono quindi resistenti all'abrasione di fibre mentre le corse di corda corta sono più resistenti alla crepa e alla compressione differenziali a scapito della forza.
  • Grado di flessione: Il diametro della cesoia e la quantità di involucri hanno un impatto significativo sulla vita.
  • Numero di cicli
  • Velocità di ciclo: la velocità dei cicli influisce sulla generazione / perdita di calore e quindi può avere un impatto significativo.
  • Dimensione della corda: le proprietà termiche di una corda non si scalano linearmente; Le corde di grandi dimensioni sono maggiormente colpite da questi meccanismi di fatica.
  • Rivestimenti in fibra: ci sono molti rivestimenti che possono migliorare (o ridurre!) La vita di affaticamento.
  • Temperatura: la temperatura dell'ambiente in cui la corda è in può influire sulla fatica.
  • Acqua: se la corda è cicicata è una condizione umida o secca può influenzare la vita.
  • Contaminazione: sporco e altri materiali che entrano nella corda possono influenzare la vita. 

Alcuni di questi fattori possono avere un impatto enorme; Per esempio in una prova eseguita da DSM, un cambiamento di periodo (velocità ciclo) da 10 sec a 12 sec raddoppiò la vita della corda quando tutte le altre condizioni rimangono le stesse. Alcuni rivestimenti possono aumentare la resistenza all'abrasione di fibre per un fattore 10. Analogamente i contaminanti, compresi i cristalli di sale, possono rapidamente abradere le fibre riducendo la vita per ordini di grandezza. Per questi motivi è normalmente impossibile cercare di prevedere la vita di una corda in una specifica applicazione, poiché anche i dettagli apparentemente insignificanti possono influenzare notevolmente i risultati. Se la stanchezza è una preoccupazione in un'applicazione, sostituire le funi in anticipo e verificare la resistenza residua è il modo migliore per costruire un'immagine della vita nelle condizioni specifiche che questa fune vede.

Leggi il nostro recente articolo sulla fatica flex o contatta il team tecnico per ulteriori informazioni

Qual è la differenza tra "set di calore" e "pre-allungato"?

L'impostazione del calore è il processo in cui una corda viene riscaldata per rimuovere lo stress residuo nelle fibre. Le fibre in una corda iniziano la vita dritto, dopo aver intrecciato e torsione formano una forma elicoidale complessa, ma se consentita si cercherà di raddrizzare, ciò significa che quando la fine della corda viene tagliata, le fibre saranno "fuoriuscite". Quando la corda viene riscaldata, le fibre si ammorbidiscono e quando si raffreddano nuovamente nella forma della corda, ciò significa che non c'è molla quando vengono rilasciati. Generalmente una corda di set di calore è più facile e più bello da gestire.

La pre-allungamento tirerà l'allungamento iniziale da una corda, sia in termini di allungamento del filo che di allungamento. La pre-allungamento è molto più efficace quando la corda viene riscaldata. Il processo di pre-stretching "Max" di Marlow mette tensione aggiuntiva sulla corda durante il processo di preriscaldo e prende quella corda ad una temperatura più alta.   

La maggior parte delle corde di calore Marlow sono allungate anche durante il processo di impostazione, tra cui D12 e i nuclei di prodotti D2.

Qual è la differenza tra MBL e ABL?

ABL = carico di rottura medio. MBL = carico di rottura minimo 

La media è solo quella, la media dei risultati dei test o la forza prevista. Il minimo è un valore calcolato, generalmente lavoriamo in linea con lo standard di Cordage Institute 1500 che mette il MBL a 2 deviazioni standard al di sotto dell'ABL. Lo standard CI dice test 5 campioni e fai le matematiche. Questo non tiene conto delle variazioni tra i lotti. A Marlow usiamo lo standard CI, ma in più per mesi e anni accumuliamo ulteriori test di molti lotti diversi. Ogni tanto esamineremo i dati per verificare che i nostri numeri citati restino esatti. Le statistiche mostrano che circa 1 su 40 test cadrà sotto il MBL.

Qual è la SWL e la WLL?

SWL = carico di lavoro sicuro. WLL = limite di carico di lavoro

SWL e WLL sono spesso utilizzati in modo intercambiabile, tuttavia c'è una differenza. Tutti gli standard attuali (BS EN ISO ecc.) Specificano un WLL che viene calcolato applicando un coefficiente di utilizzo al MBL del prodotto. Ad esempio, le sollecitazioni di sollevamento in EN 1492-4 hanno un coefficiente di utilizzo di 7 in modo da ottenere il WLL il MBL (x 0.9 per il giunto se appropriato) è diviso per 7. EG una corda con MBL di 5000 kg (unspliced) farà Una fionda con WLL di 643kg. (5000x0.9) / 7. 

Il coefficiente di utilizzazione è spesso definito come "fattore di sicurezza" anche se non sono utilizzati standard o documenti ufficiali. È responsabilità del costruttore di specificare la WLL. Il WLL è il carico massimo che può essere applicato ad una fune in uso, normalmente questa cifra si riferisce ad un carico verticale (verticale) in condizioni normali. Questo non è necessariamente il carico massimo in un'applicazione specifica. Ad esempio se si utilizza una fune in condizioni diverse, in una configurazione diversa con altri componenti nominali, ecc., Potrebbe essere opportuno disattivare la WLL. Questa figura de-rated è spesso definita come il 'carico di lavoro sicuro' (SWL).

È responsabilità di una "persona competente" per specificare il SWL in uso. Poiché la WLL e la SWL sono normalmente le stesse vengono utilizzate spesso in modo intercambiabile, questo non è strettamente corretto. Purtroppo le industrie differenti utilizzano diversi coefficienti di utilizzazione. Poiché molte delle nostre funi vengono utilizzate in più applicazioni, non è sempre pratico contrassegnarle con una WLL. Per esempio, le funi Dyneema Winch vengono utilizzate con i coefficienti che vanno da 2: 1 o 3.5: 1 per il traino e 5: 1, 7: 1 o addirittura 10: 1 per il sollevamento, per diverse applicazioni. Allo stesso modo si può usare una bobina di Doublebraid per eseguire la fune di sollevamento da un arborista o da fogli di un marinaio.

Per questo motivo noi (Marlow) non consigliamo normalmente una WLL per le nostre funi, poiché spesso non sappiamo quale applicazione verrà utilizzata. Se ci viene chiesto un WLL e non è fornita alcuna altra informazione, utilizziamo un coefficiente di utilizzo di 7 in linea con gli standard attuali per il sollevamento.

Quanto dura la mia corda fuori dalle porte?

La relativa resistenza UV delle fibre che fanno corda è ben nota. Tuttavia queste informazioni si riferiscono al filato NON la corda, una corda sarà sempre durata più lunga del filato perché solo le fibre esterne sono esposte alla piena intensità UV. Ciò significa che le corde più grandi durano più a lungo anche se sono la stessa costruzione e materiale, vale a dire 20mm Marlowbraid durerà più di 10mm Marlowbraid.

La quantità di UV una corda sarà esposta a variano notevolmente a seconda della posizione geografica e anche l'orientamento al sole! Ancora questo significa che non possiamo prevedere la vita di una corda specifica. Generalmente la resistenza UV di UHMPE e poliestere è buona, il nylon è ok e PP e gli aramidi sono poveri. PBO deve essere tenuto al buio per mantenere la sua forza!

La mia corda sarà danneggiata dalle sostanze chimiche?

E 'molto difficile essere sicuro al 100% che una sostanza chimica non danneggia una corda e quindi è raro che possiamo offrire una risposta precisa. La cosa più sicura da fare è normalmente fare una prova dove un campione di corda è esposto all'ambiente di lavoro proposto poi testato.

In generale le funi di polipropilene e polietilene (compreso UHMPE) sono molto resistenti alla maggior parte delle sostanze chimiche, il nylon viene attaccato da acidi forti, il poliestere viene attaccato da forti alcalini. 

Qual è il vantaggio delle funi di rivestimento in PU?

Ci sono un certo numero di vantaggi per le funi di rivestimento in PU, in particolare corde UHMPE.

  • Gestione; L'PU lega i filamenti del filo insieme facendoli molto meno inclini ad essere bloccati, questo rende anche la corda più rigida e più facile da splendere.
  • Resistenza all'abrasione; L'PU fornisce uno strato protettivo sottile sulla superficie dei filamenti che aggiunge alla resistenza all'abrasione, l'aumento della rigidezza e la riduzione degli ingombri del filamento migliora anche la durata.
  • Colore; UHMPE non può essere post-fondersi tinto a causa della bassa energia di superficie del polimero, attualmente non è disponibile etere colorato tinto. Il rivestimento PU fornisce un mezzo per colorare le corde applicando un rivestimento contenente un pigmento.
  • Resistenza agli UV; Il rivestimento PU può aumentare la resistenza UV.

Sono disponibili diversi tipi di PU che possono essere utilizzati per ottimizzare le proprietà specifiche come la resistenza all'abrasione, la rigidità, l'affaticamento ecc. Il Marlow "Amourcoat" standard è PU selezionato per fornire la migliore combinazione di queste proprietà per la maggior parte delle nostre funi .

Quali rivestimenti sono disponibili e quali sono le ragioni per usarle?

Marlow dispone di una gamma di rivestimenti in fibra e funi:

  • ArmourCoat; (Vedi rivestimento in PU) è il rivestimento "standard" applicato alla corda Dyneema, migliora la resistenza all'abrasione, lega i filamenti, aumenta l'attrito e trasporta il colore. Questo rivestimento può essere applicato anche ad altre fibre come il poliestere (Raptor e Arb12).
  • GripCoat; Questo è un PU 'self-healing' che rimane leggermente insolente. Ciò è usato per ridurre il movimento delle guaine in alcune corde utilizzate sugli argani, la natura auto-guarigione può anche offrire vantaggi rispetto alla riduzione della contaminazione.
  • SlickCoat; Questo è un rivestimento lubrificante che riduce l'attrito della fibra e aumenta la resistenza alla fatica.
  • EnduraCoat; Questa emulsione di poliuretano molto performante e premium che aumenta notevolmente la resistenza all'abrasione pur mantenendo un elevato coefficiente di attrito.
  • DriCoat; Un rivestimento idrofobo che respinge l'acqua per ridurre l'assorbimento dell'acqua della corda e contribuisce a ridurre al minimo il peso e l'effetto negativo dell'acqua sulla corda (principalmente corde in nylon).
  • XBO; Questo è un rivestimento applicato a Dyneema da DSM a livello di filamento che migliora la resistenza alla fatica flessibile.
  • Finitura marina; Questo è un rivestimento lubrificante applicato a fibre di nylon o poliestere per migliorare le prestazioni di fatica in un ambiente marino.

Qual è il rapporto D: d e quale rapporto D: d devo utilizzare?

D: d è il rapporto tra il diametro della cima (D) e il diametro della corda (d)

Di solito consigliamo un rapporto D: d di 8: 1 per la maggior parte delle corde, incluso Dyneema - ad esempio una corda da 8 mm dovrebbe essere usata su una cricchetta con un diametro minimo di 64 mm.

Le corde aramidiche soffrono di stanchezza di compressione; sono necessari rapporti di dimensioni maggiori; 20: 1 è tipico per questo tipo di corda. 

La figura di 8: 1 è un compromesso tra ciò che è bene per la corda e ciò che è pratico. La prova su D12 in una condizione statica ha mostrato che sopra la tacca 5: 1 la puleggia non è un punto di debolezza nel sistema, poichè si va più piccolo di questo alcuni dei campioni si romperanno sulla ruota piuttosto che nella fessura. Mentre si va di meno di 3: 1 tutti i campioni si rompono sulla ruota e qualsiasi più piccolo di questo dimostra una significativa perdita di forza.

Tuttavia l'intero quadro è più complicato di quello visto che il tasso di fatica flessibile è influenzato dal diametro della ruota, più grosse cinghie e la corda dura più a lungo. L'affaticamento di flessione è influenzato anche dal carico, dalla velocità, dalla dimensione della corda, dalla quantità di involucro, dalla costruzione della corda, dai rivestimenti in fibra, dalla temperatura ambientale, bagnata o asciutta, ecc. La combinazione di tutti questi fattori rende quasi impossibile accuratamente Predire la durata della stanchezza e quindi non pratico isolare il diametro delle ruote da tutti questi altri fattori. Tuttavia, le linee guida sopra riportate sono una buona norma.

Per saperne di più sulla fatica flex nel nostro recente articolo sul tema

Aliquam dictum eros at malesuada?

Praesent volutpat urna non sodales porttitor. Fusce non lectus ac dolor gravida ultricies quis sed leo. Aliquam dictum eros at malesuada blandit. Aliquam volutpat nisi id purus aliquam faucibus. Nullam et tellus ut tellus sagittis feugiat. Duis suscipit velit libero, at lacinia dolor eleifend et.

Che cos'è la fatica flessibile e quanto tempo la mia corda dura?

Quando una corda è flessa la forza sarà ridotta nel tempo. Ci sono diverse cause di questo tipo:

Abrasione di fibre; Dove le fibre della corda si strofinano l'una sull'altra mentre la corda si piega.
Stanchezza di compressione (aramidi); Dove le fibre all'interno di una curva entrano in compressione e formano forme, i aramidi sono particolarmente suscettibili a questo.
Creep differenziale; Dove le fibre all'esterno di una curva sono sotto carico superiore e creep più che le fibre all'interno.
Degrado termico; In casi estremi la corda si riscalda quando piegata ripetutamente, ciò può causare danni alle fibre, UHMPE in grandi dimensioni è particolarmente suscettibile a questo.

La vita di una corda quando è ripetutamente piegata è eccezionalmente difficile da prevedere a causa dell'interazione di un gran numero di variabili che possono tutti avere un effetto significativo sulla fatica. Queste variabili includono:

Materiale della corda: le fibre diverse e le fibre hanno anche diverse resistenze alla fatica e sono influenzate da meccanismi diversi.
Costruzione della corda: Alcune costruzioni sono più resistenti alla fatica, poi altre, per esempio le funi a 3 cordoni hanno meno incollature di fibre e sono quindi resistenti all'abrasione di fibre mentre le corse di corda corta sono più resistenti alla crepa e alla compressione differenziali a scapito della forza.
Grado di flessione: Il diametro della cesoia e la quantità di involucri hanno un impatto significativo sulla vita.
Numero di cicli
Velocità di ciclo: la velocità dei cicli influisce sulla generazione / perdita di calore e quindi può avere un impatto significativo.
Dimensione della corda: le proprietà termiche di una corda non si scalano linearmente; Le corde di grandi dimensioni sono maggiormente colpite da questi meccanismi di fatica.
Rivestimenti in fibra: ci sono molti rivestimenti che possono migliorare (o ridurre!) La vita di affaticamento.
Temperatura: la temperatura dell'ambiente in cui la corda è in può influire sulla fatica.
Acqua: se la corda è cicicata è una condizione umida o secca può influenzare la vita.
Contaminazione: sporco e altri materiali che entrano nella corda possono influenzare la vita.

Alcuni di questi fattori possono avere un impatto enorme; Per esempio in una prova eseguita da DSM, un cambiamento di periodo (velocità ciclo) da 10 sec a 12 sec raddoppiò la vita della corda quando tutte le altre condizioni rimangono le stesse. Alcuni rivestimenti possono aumentare la resistenza all'abrasione di fibre per un fattore 10. Analogamente i contaminanti, compresi i cristalli di sale, possono rapidamente abradere le fibre riducendo la vita per ordini di grandezza. Per questi motivi è normalmente impossibile cercare di prevedere la vita di una corda in una specifica applicazione, poiché anche i dettagli apparentemente insignificanti possono influenzare notevolmente i risultati. Se la stanchezza è una preoccupazione in un'applicazione, sostituire le funi in anticipo e verificare la resistenza residua è il modo migliore per costruire un'immagine della vita nelle condizioni specifiche che questa fune vede.

Leggi il nostro recente articolo sulla fatica flex o contatta il team tecnico per ulteriori informazioni

Qual è la differenza tra "set di calore" e "pre-allungato"?

L'impostazione del calore è il processo in cui una corda viene riscaldata per rimuovere lo stress residuo nelle fibre. Le fibre in una corda iniziano la vita dritto, dopo aver intrecciato e torsione formano una forma elicoidale complessa, ma se consentita si cercherà di raddrizzare, ciò significa che quando la fine della corda viene tagliata, le fibre saranno "fuoriuscite". Quando la corda viene riscaldata, le fibre si ammorbidiscono e quando si raffreddano nuovamente nella forma della corda, ciò significa che non c'è molla quando vengono rilasciati. Generalmente una corda di set di calore è più facile e più bello da gestire.

La pre-allungamento tirerà l'allungamento iniziale da una corda, sia in termini di allungamento del filo che di allungamento. La pre-allungamento è molto più efficace quando la corda viene riscaldata. Il processo di pre-stretching "Max" di Marlow mette tensione aggiuntiva sulla corda durante il processo di preriscaldo e prende quella corda ad una temperatura più alta.

La maggior parte delle corde di calore Marlow sono allungate anche durante il processo di impostazione, tra cui D12 e i nuclei di prodotti D2.

NON HAI RISPOSTA LA RISPOSTA?

Dividi il testo qui